Prato a pronto effettoaa

Prato a pronto effetto
Prato a pronto effetto durante la posa

Il prato a pronto effetto (chiamato anche tappeto erboso a rotoli o prato a zolle), commercializzato con il marchio “I Giardini di Beatrice”, è un prato seminato e curato con molta attenzione per più di un anno.

Viene tolto con un apposita macchina chiamata zollatrice che lo taglia in strisce e lo arrotola ed in seguito viene posto su dei bancali per poterlo trasportare. Le strisce di tappeto hanno uno spessore di circa un centimetro ed una dimensione di circa mezzo metro quadrato.

L’installazione del prato a pronto effetto presenta vari vantaggi rispetto alla semina tradizionale in quanto il manto erboso può essere calpestato dopo una settimana e non necessita di tutte le attenzioni che invece dobbiamo porre ad una semina e cioè irrigazioni frequenti, concimazioni ed estirpazioni di erbacce.

La posa in opera può essere eseguita tutto l’arco dell’anno, facendo attenzione però ai periodi estivi in quanto, se non viene installato entro il giorno stesso alla zollatura, si rischia che i rotoli si deteriorino.

Prato a pronto effetto dopo la posa

La costante ricerca delle migliori qualità di erba ha portato alla realizzazione di diverse varietà di prato a pronto effetto, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza dei nostri clienti:

  • Prato “Giada” - Mediterraneo Chiaro
    Caratteristiche
    • Si contraddistingue tra tutti i miscugli a base di Festuca arundinacea per la finezza delle foglie. Giada è un tappeto di ineguagliabile bellezza per densità, colore ed uniformità.
    • Tappeto indicato per aree estensive quali parchi, campi da golf ed impianti con scarsa irrigazione.
    • Presenta un’ottima resistenza al calpestio ed alle forti escursioni termiche tipiche dei periodi estivi.
    • Adatto a tutti i tipi di terreno, possiede un’elevata rusticità e resistenza alle malattie.
    Composizione alla semina
    • 90% Festuca arundinacea AMALIA
    • 10% Poa pratensis HARMONIE
  • Prato “Sara” - Mediterraneo Scuro
    Caratteristiche
    • Indicato per la realizzazione di impianti che devono coniugare un elevato impatto estetico ad una facile manutenzione ed una buona resistenza agli stress termico-idrici.
    • Fra i tappeti di Festuca si contraddistingue per la densità e la finezza delle foglie associata ad una colorazione verde scuro intensa e brillante.
    • Di facile insediamento, presenta un’elevata competitività con la gramigna e tollera parzialmente l’ombreggiamento.
    • Spiccata è la sua resistenza al caldo, al secco ed al calpestio anche nei campi sportivi.
    Composizione alla semina
    • 50% Festuca arundinacea DA VINCI
    • 40% Festuca arundinacea MASTERPIECE
    • 10% Poa pratensis RUGBY 2
  • Transcontinental
    Caratteristiche
    • Tappeto di gramigna ibrida F1 di tessitura finissima e colore verde smeraldo.
    • Di veloce attecchimento si autopropaga attraverso una abbondante produzione di stoloni e rizomi.
    • È caratterizzato da una impressionante resistenza alla siccità, al calpestio ed alle malattie; ama il taglio basso anche con tosaerba elicoidali.
    • Indicato per la realizzazione di giardini residenziali ed impianti sportivi nelle aree soleggiate. Si adatta a tutti i livelli di manutenzione.
    • Presenta una limitata dormienza invernale ed una veloce ripresa vegetativa primaverile.
    • Sopporta bene le trasemine autunnali con le microterme.
    • Non tollera eccessivi ombreggiamenti né temperature minime prolungate inferiori ai -10° C.
    Composizione alla semina
    • 100% Cynodon dactylon
  • Paspalum vaginatum
    Caratteristiche
    • È una macroterma che necessita di minima manutenzione. Sopporta le alte temperature (superiori alla bermuda).
    • Cresce con lentezza e quindi necessita di pochi tagli. Ha una tessitura della foglia media.
    • Sopporta molto bene la siccità. È resistente all’ombra, meglio delle altre macroterme.
    • Ideale per giardini pubblici e privati con minima manutenzione.
    • Nei campi da golf si utilizza davanti al green per evitare la contaminazione della bermuda nei greens in agrostis.
    • Necessita di fertilizzazione azotata (150 unità per anno) ed un taglio tra i 10 e i 30 mm.
    • Sopporta male lo “scalping”, presenta pochi “verticut”, meno della bermuda. Perde colore quando la temperatura scende sotto i 10° C.
    • È refrattaria ai ristagni d'acqua.
    Composizione alla semina
    • 100% Paspalum vaginatum
  • Dichondra repens
    Caratteristiche
    • Forma tappeti bassi e compatti.
    • Erba perenne a portamento basso e strisciante.
    • È molto decorativa, con le foglie piccole, rotonde, un po’ carnose di un bel verde chiaro.
    • A causa del suo basso sviluppo non richiede tosature.
    • Non richiede né abbondanti né frequenti innaffiature.
    • È abbastanza rustica da resistere ad inverni rigidi, anche se teme le forti gelate.
    Composizione alla semina
    • 100% Dichondra repens
I rotoli hanno una larghezza di 46 cm. e pesano circa 8 kg. ciascuno.
Su richiesta effettuiamo anche la posa del prato a pronto effetto.
Il sopralluogo e il preventivo sono gratuiti.
 
I Giardini di Beatrice Produzione delle strisce di “Prato a pronto effetto” per mezzo della zollatrice
Produzione delle strisce di “Prato a pronto effetto” per mezzo della zollatrice
La zollatrice produce le strisce di “Prato a pronto effetto”
La zollatrice produce le strisce di “Prato a pronto effetto”
Caricamento sul camion dei bancali con le strisce pronte per la posa
Caricamento sul camion dei bancali con le strisce pronte per la posa
Bancale con le strisce pronte per la posa e la zollatrice
Bancale con le strisce pronte per la posa e la zollatrice
Strisce di “Prato a pronto effetto” prima della posa
Strisce di “Prato a pronto effetto” prima della posa
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Posa delle strisce di “Prato a pronto effetto”
Il prato finito
Il prato finito
 

Installazione di un tappeto erboso a pronto effetto

Di seguito ripercorriamo alcuni passi fondamentali per l’installazione di un prato a pronto effetto in un giardino:

  1. Misure: occorre rilevare le misure dell’intera area interessata all’installazione per poi procedere al calcolo della superficie in mq.
  2. Preparazione del terreno: la preparazione del terreno è fondamentale per ottenere un ottimo risultato finale. Si inizia con un’analisi del terreno in modo da poterlo integrare con sabbia o torba dove necessario. Fresiamo poi il fondo dove verrà posato il prato a pronto effetto. Terminata questa prima fase della lavorazione procediamo a livellare eliminando i vari residui di pietre, radici ecc. Continuiamo con il nostro lavoro eseguendo la fase della rullatura, che ci permetterà di constatare eventuali avvallamenti. Dobbiamo mantenere il livello del terreno sotto i 2 cm prendendo come riferimento il marciapiede.
  3. Posa in opera del tappeto: iniziare l’installazione del prato a pronto effetto dal punto più lontano dal marciapiede. Srotolare le zolle e unirle una all’altra senza lasciare spazi tra di loro. Con un coltello potete tagliare le zolle per poter fare le rifiniture e gli angoli. Terminata la posa del tappeto passare con un rullo sulla zona realizzata in modo da farlo ben aderire al suolo sottostante per poi procedere con le dovute irrigazioni.
    Nell’impossibilità di stendere immediatamente il tappeto erboso, lo dovete srotolare e proteggerlo dal sole cercando di irrigarlo.
  4. Irrigazione: per i primi quattro o cinque giorni irrigare il tappeto erboso due volte al dì sempre nelle ore calde; naturalmente la quantità di acqua che andremo a distribuire varierà anche in base alle temperature, alle piogge stagionali, al vento ed al terreno su cui è posto.
  5. Manutenzione: nel corso della prima settimana (tempo in cui impiega il tappeto erboso per radicare nel terreno sottostante) dobbiamo evitare il calpestio. Qualora dovessimo procedere al taglio del manto erboso, dobbiamo prima assicurarsi che questo si sia integrato al terreno. Per un ottimo mantenimento del prato a pronto effetto devono essere eseguite le concimazioni, le disinfezioni comuni a tutti i tappeti erbosi.